**Open arms: Fratoianni, 'giudizio politico su Salvini definitivo da cittadini, non da giudici'** (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – (Adnkronos) – Sono immagini, quelle di migranti inermi, che continuiamo a vedere quasi ogni giorno: "C'è l'incapacità e la volontà di cominciare ad affrontare le ragioni dei fenomeni migratori, che sono strutturali -sottolinea ancora Fratoianni-. Gli esseri umani si spostano dalla notte dei tempi, questo non può essere cancellato. Si dovrebbero affrontare le ragioni di tutto questo, le disuguaglianze, il cambiamento climatico. E altra cosa rispetto a un fenomeno emergenziale, per cui le soluzioni portano sempre a un clamoroso fallimento. Le politiche emergenziali riproducono sempre le stesse contraddizioni".

Il leader di Sinistra italiana sottolinea ancora: "Io ho criticato la Lamorgese per il ritardo nei salvataggi. Le differenze, rispetto alle modalità utilizzate in precedenza, ci sono. Ma c'è una impressionante continuità per il fatto che le politiche continuano a essere sbagliate, ci si concentra sulla difesa dei confini e sulla paura dell'immigrazione".

L'epilogo della vicenda Open arms, qualunque essa sia, può essere utile a questo processo? "Io scindo sempre l'aspetto giuridico da quello politico, altrimenti diventa automatico pensare che ci si debba difendere dai processi come strumenti di lotta politica -risponde Fratoianni-. Ma se si dovesse accertare che certi comportamenti hanno violato norme e codici, il giudizio si misurerà anche con il fatto che il potere ha violato norme etiche e politiche oltre a quelle giuridiche. Lo vedremo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli