Open Arms: i migranti sbarcheranno a Taranto

open arms

La Open Arms sbarcherà a Taranto. Lo ha comunicato la stessa Ong attraverso un post su Twitter: “Assegnato Taranto come porto sicuro di sbarco per le 62 persone a bordo” hanno scritto nella serata di ieri annunciando la partenza nella mattinata di oggi a causa delle complicate condizioni meteo di questi giorni. La decisione è arrivata poche ore dopo l’appello lanciato dall’organizzazione non governativa con il quale si chiedeva all’Europa un porto di sbarco per i naufraghi a bordo da 3 giorni.

Open Arms sbarcherà a Taranto

Dopo l’appello all’Europa e il no di Malta, l’Italia ha assegnato un porto sicuro alla nave Open Arms come annunciato dalla ministra Lamorgese. Proprio nella giornata di ieri, infatti, il capomissione di Open Arms, Riccardo Gatti, aveva registrato un video poi diffuso su Twitter: “Continuiamo a chiedere che le persone vedano rispettati i loro diritti, stabiliti dalle convenzioni internazionali e dal diritto marittimo. A bordo ci sono bambini piccoli, persone ferite, 26 ragazzi che viaggiano da soli“.

“Situazione critica”

Gatti nel corso del video ha riferito delle condizioni a bordo parlando di “situazione critica“. “Abbiamo un ragazzo a cui hanno sparato. Dobbiamo richiedere l’evacuazione. Abbiamo persone con ustioni dovute alla benzina, abbiamo 26 minori di cui 24 non accompagnati. Ci stiamo proteggendo dal maltempo“. Ieri la nave si era posizionata nei pressi della costa orientale siciliana per far fronte alle avverse condizioni meteo mentre 11 migranti sono stati trasferiti ad Augusta.