Open Arms,Quagliariello: politica decida su interesse Paese

Pol/Vep

Roma, 30 lug. (askanews) - "Il dibattito di oggi investe appieno il ruolo della politica. Noi difendiamo l'opportunità che non sia un altro potere senza contrappesi adeguati a decidere cos'è il preminente interesse pubblico. Oggi stiamo delegando questo potere alla magistratura. E invece sottrarre decisioni come quelle sul processare un ministro alla deriva post-politica del nostro tempo è fondamentale se vogliamo ancora affermare un ruolo per il Parlamento. La si può pensare come si vuole, si può cambiare una maggioranza, ma almeno quella parte che era all'interno della maggioranza precedente non dovrebbe cambiare idea sull'interesse pubblico, perché se no muore la politica e nasce la post-politica. Questo sarebbe doveroso per decenza, ma se la decenza è morta noi vorremmo cercare di evitare che muoia anche la politica". Il senatore Gaetano Quagliariello ha espresso così, a nome dei senatori di Idea-Cambiamo, Massimo Berutti e Paolo Romani, il voto a favore della relazione del presidente della Giunta per le elezioni, riguardante la richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini e relativa al caso Open Arms, dunque intendendo negare l'autorizzazione a procedere.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.