Open Arms, Renzi: voteremo a favore del processo per Salvini -2-

Rea
·1 minuto per la lettura

Roma, 30 lug. (askanews) - Renzi esordisce chiarendo "il punto politico" è che le scelte del governo Conte I in materia di politica migratoria "sono state un errore: noi stiamo da una parte e voi dall'altra". Poi c'è il merito: "Non dobbiamo stabilre se Salvini ha commesso reato o no, e se in questo reato era accomapgnato da altri ministri. Noi dobbiamo decidere se vi era un interesse costituzionalmente tutelato o un premimente interesse pubblico nel non far sbarcare i migranti. Per me l'interesse costituzionale tutelato o il premiemnte interesse pubblico, non c'era. Come non c'era nelle precedenti due richieste: non blocchi l'immigrazione tenendo un barcone al largo, tenendo un barcone al largo aumenti i follower. Per bloccare l'immigrazione deve fare esattamente il contrario di quanto ha fatto il Conte I", ovvero "investire nella cooperazione, lavorare con l'Europa, partecipare alle riunioni". Ancora: "Nessuno può negare che vi sia una responsabilità condivisa col governo. Ma non è l'elemento del contendere. Anzi, noi che abbiamo votato a favore dell'autorizzazione e che ci accingiamo a votare nuovamente a favore, diciamo che se ci fosse richiesta di autorizzazione per il senatore ex ministro dei Trasporti voteremmo comunque a favore: non c'è l'interesse pubblico premimente per Salvini, non c'è per Toninelli".