Open Arms, Salvini: era attacco preventivato a ministro italiano

Gal

Roma, 17 feb. (askanews) - "Si vede che era un attacco preventivato al ministro che difendeva l'Italia e gli italiani. Nessuno verrà processato in Spagna e a Malta, chi rischia il processo? Matteo Salvini, ma è normale?". Il leader della Lega su facebook da la sua lettura della nuova inchiesta a suo carico per aver bloccato lo sbarco dei migranti dalla nave Open Arms.

"Oggi viene presentata una mia memoria difensiva in Giunta al Senato per un altro caso di sequestro di persona, secondo l'accusa, stavolta è la nave ong spagnola Open Arms - spiega Salvini -. Dovrei essere processato perchè una nave spagnola che ha raccolto immigrati in acque maltesi e ha chiesto un porto sicuro in Spagna e a Malta, non in Italia che non c'entrava niente. La Spagna ha concesso un porto sicuro a Madrid ma il comandante della ong ha detto di no ed è venuto in Italia e io per aver bloccato quello sbarco devo giustificarmi e rischio un altro processo, altri 15 anni di carcere? Ma vi rendete conto? Per una nave spagnola in acque maltesi".