Open Arms: Salvini a processo per sequestro persona 'sopporterò cristianamente'/Adnkronos (3)

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – A chi gli chiede se da imputato pensa di fare un passo indietro da leader della Lega, risponde secco: "Fortunatamente i giudici non decidono chi vince le elezioni e chi guida i partiti. Almeno in Italia funziona così". E poi critica Enrico Letta, che nei giorni scorsi ha indossato la felpa della Open Arms, dicendo: "Chiedete a Letta se questo rinvio a giudizio ha un peso politico, lui che porta la felpa della ong. Io sto curando gli italiani per fare ripartire il paese e il lavoro. Non ho tempo di mettermi la felpa di ong straniere che danneggiano l'Italia". E sui social, prima di lasciare l'Ucciardone, scrive: "'La difesa della Patria è sacro dovere del cittadino'. Articolo 52 della Costituzione. Vado a processo per questo, per aver difeso il mio Paese? Ci vado a testa alta. Prima l'Italia. Sempre".

Questa mattina, l'avvocata Bongiorno, nel corso della discussione, prima che il gup si ritirasse in camera di consiglio, ha spiegato che "la difesa della patria e delle sue leggi non limita i diritti delle Ong. Ma solo le scelte contro le regole. Né legge né diritto internazionali prevedono il rifiuto del pos perché sgradito". "Le Ong – ha detto – vogliono venire in Italia anziché in Spagna e qui possono addirittura costituirsi parte civile”. Bongiorno si è quindi appellata quindi al giudice: "Non consenta alle sentenze di prendere il posto dei voti". Ma la Procura di Palermo, rappresentata in aula dal Procuratore Francesco Lo Voi, dall'aggiunta Marzia Sabella e dal pm Geri Ferrara, ha sempre detto che Salvini è colpevole di sequestro di persona e rifiuto di atti d'ufficio. "Non vedremmo come in un caso come questo non si possa chiedere il rinvio a giudizio", aveva ribadito Lo Voi alla fine della discussione, lo scorso marzo. Secondo i pm "non c'era alcuna condivisione all'interno del governo, ma le decisioni furono prese da Salvini".