Open Arms, Salvini: "Richard Gere non giudichi Italia e italiani"

·1 minuto per la lettura

“Qualcuno avvisi il miliardario americano che grazie alla mia azione al governo abbiamo dimezzato il numero di morti e dispersi nel Mediterraneo, assicurando degna accoglienza ai profughi veri". Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini dopo le recenti dichiarazioni di Richard Gere, che in un'intervista al Guardian ha risposto anche a domande sul caso Open Arms. Gere sarà chiamato a testimoniare nel processo in cui Salvini è imputato.

"Se - dice il leader leghista, rivolto all'attore- ignora le leggi italiane e le giudica lo stesso non fa bella figura, se lo lasciano indifferente morti, sofferenza ed illegalità, ha ben poco di cristiano e solidale. Io non giudico lui come uomo e attore e non giudico le leggi del suo Paese, lui eviti di giudicare l’Italia e gli italiani".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli