Open, Cambiamo!: basta ipocrisie, serve legge chiara

Red/Lsa

Roma, 30 nov. (askanews) - "Sui finanziamenti ai partiti bisogna decidersi una volta per tutte: se quelli pubblici non vanno bene e quelli privati nemmeno, qualcuno ci spieghi in che modo sostenere i costi che la politica e la democrazia inevitabilmente comportano". Lo dichiarano in una nota i deputati di Cambiamo! Stefano Benigni, Manuela Gagliardi, Claudio Pedrazzini, Giorgio Silli e Alessandro Sorte.

"È ora di smetterla con le ipocrisie e con l'inseguimento della demagogia grillina e di decidere una volta per tutte cosa fare per il futuro. Perché - aggiungono - va bene abbassare i costi, va bene tagliare le spese laddove possibile, ma i partiti non possono scomparire. Serve una legge chiara che ponga i giusti paletti e allo stesso tempo permetta ai sostenitori, pubblici o privati, di aiutare i movimenti politici o le persone nelle quali credono".