Open de España al via, Rahm insegue il "triplete"

·1 minuto per la lettura
Jon Rahm (Photo by Stuart Franklin/Getty Images)
Jon Rahm (Photo by Stuart Franklin/Getty Images)

All'Open de España per la prima volta da numero uno mondiale, Jon Rahm sogna di aggiudicarsi il torneo per la terza volta consecutiva emulando il suo idolo, Severiano Ballesteros (campione nel 1981, 1985 e 1995).

Rahm può fare addirittura meglio. Solo Angel de la Torre (nel 1916, 1917 e 1919, nel 1918 il torneo non si è giocato) è riuscito a imporsi consecutivamente. Rahm ha vinto il torneo nel 2018 e nel 2019 (nel 2020 la competizione è stata cancellata per Covid) e ora vuole il "triplete".

VIDEO - Tiger Woods dopo l’incidente shock: «L’obiettivo è tornare a camminare»

"Eguagliare Ballesteros sarebbe bellissimo, al momento però la circostanza che più mi emoziona è quella di tornare a giocare questo evento davanti al pubblico spagnolo" ha affermato Rahm, grande favorito della vigilia.

Sette gli azzurri in gara al Club de Campo Villa de Madrid. L'Italia si affida a Guido Migliozzi (unico tra gli italiani ad aver superato, la scorsa settimana, il taglio in Scozia all'Alfred Dunhill, torneo chiuso al 17esimo posto dal vicentino), Francesco Laporta, Renato Paratore, Edoardo Molinari, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli e Andrea Pavan. 

L'Open de España mette in palio 1.500.000 euro ed è il primo di tre appuntamenti consecutivi dell'European Tour 2021 in S

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli