Open, Renzi: con perquisizioni si abolisce finanziamento privato

Pat

Bologna, 30 nov. (askanews) - "Il Parlamento discuta di che cosa è gioco democratico e cosa no". Perché "nel momento in cui vengono perquisiti i cittadini che hanno donato soldi regolari, tracciati, coi bonifici, e questo viene messo in discussione, dopo aver abolito il finanziamento pubblico si sta abolendo quello privato alle realtà politiche". A chiederlo è il fondatore di Italia Viva, Matteo Renzi, soffermandosi sull'inchiesta sulla Fondazione Open.

"Io capisco che il Parlamento in queste ore debba discutere di chi si sposa, della proposta di nozze, per carità, viva l'amore" e che "l'altro giorno si sono picchiati sul Mes - ha spiegato Renzi alla presentazione di Italia Viva -. Ma se nel frattempo il Parlamento può discutere anche di questo, noi siamo pronti ad andare in Aula prendendoci tutte le responsabilità di quello che abbiamo fatto, perché è tutto perfetto, lecito e trasparente".

Abolire il finanziamento anche privato ai partiti, sottolinea Renzi "ha una conseguenza: che la politica la possono fare solo i ricchi. Se vi va bene questo, va bene, non ci sia più nessuno che si lamenta dei Silvio Berlusconi e dei conflitti di interesse perché questo meccanismo sta negando la libertà di gioco democratico nel Paese".