Open, Renzi: pm vogliono dire cosa è politica e cosa no

Pat

Bologna, 30 nov. (askanews) - Nell'indagine sui finanziamenti alla Fondazione Open "non c'è la discussione su cos'è il finanziamento illecito", ma i magistrati "pretendono di dire cos'è un partito e cosa non lo è". Lo ha detto Matteo Renzi, durante la presentazione di Italia Viva a Bologna.

"Ci hanno accusato - ha detto Renzi - che vogliamo mettere in discussione il diritto di un giudice di capire se quello è un finanziamento illecito. No, il giudice non ha un diritto di scoprire se c'è un finanziamento illecito, ma ha il dovere di farlo, quindi noi rispettiamo il lavoro che i magistrati e i poi giudici dovranno fare e stanno facendo. Pieno rispetto. Guai alle polemiche contro la magistratura. Il presidente dell'Anm ha detto 'Renzi ci attacca'. Assolutamente no, anzi mi rivolgo a voi per chiedere giustizia. Ma c'è un punto che io ho capito il giorno dopo".

Ma "in questa indagine non c'è la discussione su cos'è il finanziamento illecito, questo è competenza del giudice: se c'è un crimine il magistrato deve capire chi l'ha compiuto e come. Ma la tesi di questa indagine che mi lascia molto preoccupato per il gioco democratico, è che la magistratura fiorentina pretende di dire non che cosa è un reato o cosa non lo è, ma che cos'è un partito e cosa non lo è". (segue)