Open: Renzi, prestito per acquisto casa? Tutto regolare e trasparente

"Ho venduto una casa, ne ho comprata un'altra che costava di più e ho preso un mutuo per la differenza e per i lavori. Non avendo la disponibilità di tutti i soldi, ho chiesto un prestito che poi ho restituito. Niente di illegittimo, c'è un atto formale, una scrittura privata, un bonifico. E' tutto regolare e trasparente". Intervistato da Radio Capital, il leader di Italia Viva Matteo Renzi parla dei soldi presi in prestito per l'acquisto di una casa. "Guarda caso - aggiunge - io ho parlato di ferita per la democrazia perché due magistrati decidono che Open non è una fondazione ma un partito e subito dopo vengono diffusi dei miei documenti privati, per una faccenda che non c'entra niente".

"Io non credo che qualcuno voglia sabotare Italia Viva, ma è evidente che io debba lanciare un appello alle aziende: non finanziate Italia Viva, se non volete passare guai", ha proseguito Renzi. "Io non ho niente da nascondere - ha ribadito - e non ho mai parlato di complotto, ma di coincidenze, questo sì".