Operai morti in deposito azoto, 4 indagati

La procura di Milano ha iscritto quattro persone nel registro degli indagati per l'ipotesi di omicidio colposo per la morte - due giorni fa - di due operai a Pieve Emanuele, nel Milanese, i quali avevano il compito di caricare una cisterna di azoto liquido usato nei laboratori dell’università Humanitas. Tra gli iscritti, da quanto si apprende, ci sono legali rappresentanti e amministratori delle aziende Sol e Autotrasporti Pe' di Costa Volpino. Le iscrizioni, fanno sapere, "sono atti di garanzia" per poter procedere con gli accertamenti irripetibili e con l'autopsia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli