Operai morti a Roma, De Petris (Leu): dire basta a strage

Pol-Afe
·1 minuto per la lettura

Roma, 20 lug. (askanews) - "E' inaccettabile che in Italia si continui a morire di lavoro senza che questa venga considerata un'emergenza fondamentale e non pi rinviabile. Esprimiamo il nostro cordoglio per la morte dei due operai edili e ci stringiamo con affetto ai loro familiari". Cos la senatrice di Leu Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto, commenta l'incidente in cui hanno perso la vita due operai di 29 e 53 anni, caduti da una impalcatura di 20 metri di altezza in un cantiere in via di Vigna Murata. "E' ora di dire basta - ha proseguito - a questa interminabile strage che non conosce interruzione e che anzi sembra essersi intensificata dopo il lockdown con la ripresa delle attivit nei cantieri. In un Paese che si dica civile, la sicurezza sui luoghi di lavoro una battaglia che va combattuta sempre, senza tentennamenti e - ha concluso De Petris - con la massima determinazione".