Operaia di 66 anni muore schiacciata da una pressa

Un'operaia di 66 anni è morta in un infortunio sul lavoro alla Copap di Monticelli d'Ongina, in provincia di Piacenza, un'azienda agroalimentare nella quale si lavora aglio bianco. La donna, con due figlie e ormai prossima alla pensione, sarebbe scivolata accidentalmente su un nastro mobile finendo poi sotto una pressa che l'ha uccisa sul colpo. Il macchinario è stato posto sotto sequestro.

La segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, ha definito l'incidente "agghiacciante": "Ancora una tragedia assurda, inaccettabile che si poteva evitare se ci fosse stata la giusta prevenzione e i controlli. Morire sul lavoro non è mai una fatalità", ha denunciato.