Operaio di 35 anni morto sul lavoro: si tratta di un malore improvviso

Malore sul lavoro
Malore sul lavoro

Malore sul lavoro: Francesco Forleini è morto all’età di 35 anni mentre stava lavorando in un magazzino edile situato in una frazione del comune di Alatri.

Malore sul lavoro, Francesco Forleini morto a 35 anni in un magazzino edile

Francesco Forleini, operaio di 35 anni originario del Frusinate, è stato stroncato da un malore improvviso mentre si trovava al lavoro in un magazzino di una ditta di materiali edili.

La drammatica scomparsa dell’operaio ha sconvolto la comunità che si è stretta intorno alla famiglia. I funerali del 35enne verranno celebrati alle ore 10:30 di giovedì 4 agosto nella chiesa della Madonna della Neve.

Sui social, sono stati numerosi i messaggi di cordoglio scritti per salutare per l’ultima volta Forleini, noto con il soprannome “Katana”. Tra i tanti messaggi, c’è ad esempio quello della cugina Viviana che ha scritto: “Non ci voglio credere, te ne sei andato in punta di piedi anche tu… riposa in pace cugino mio dal cuore buono”.

Dinamica e intervento dei soccorsi

Risale alla mattinata di martedì 2 agosto la prematura scomparsa di Francesco Forleini. Il malore sul lavoro è sopraggiunto mentre la vittima stava lavorando a Chiappitto, frazione del comune di Alatri. In questo frangente, il 35enne si è accasciato al suolo e non è stato possibile intervenire in alcun modo per salvargli la vita.

Il personale sanitario sopraggiunto sul luogo ha cercato di rianimare l’operaio ma ogni tentativo effettuato si è rivelato vano. In merito all’accaduto, stanno indagando i carabinieri di Alatri coordinati dalla Procura che hanno accertato che la vittima sia stata travolta da un malore. Terminate le verifiche necessarie, la salma di Forleini è stata trasportata in obitorioed è stata restituita alla famiglia per i funerali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli