Operaio morto folgorato a Vicenza mentre faceva manutenzione

incidente lavoro morto
incidente lavoro morto

Il gestore di un maneggio di Vicenza è morto a 56 anni a causa di un incidente sul lavoro: è rimasto folgorato da una terribile scossa elettrica.

56enne morto folgorato sul posto di lavoro

Tragedia sul posto di lavoro nella mattinata di oggi, martedì 6 settembre, quando un uomo è morto folgorato da una scossa elettrica mentre era impegnato in lavori di manutenzione sopra un silos di un’azienda agricola-maneggio a Montecchio Maggiore, in provincia di Vicenza.

A perdere la vita Mariano Barban, 56 anni, marito della titolare del maneggio e gestore della struttura. Il dramma si è consumato poco dopo le ore 09:00 all’interno della Bm Farm, quando era impegnato in lavori di manutenzione su un silos. Il 56enne sarebbe stato colpito da una scossa elettrica provocata da alcuni fili elettrici che sovrastavano il silos ed è rimasto esanime sulla struttura.

L’arrivo dei soccorsi e le indagini

Per recuperarlo è stato necessario l’intervento dei Vigili del fuoco, che hanno dovuto utilizzare un’autoscala. A quel punto per Mariano Barban non c’era più nulla da fare: i sanitari del Suem 118 hanno solo potuto accertarne il decesso.

Sul luogo della tragedia sono accorsi anche i tecnici dell’Enel, che hanno staccato la tensione, gli ispettori dello Spisal, per accertare eventuali mancanza sulla sicurezza dei lavoratori, e i Carabinieri, che hanno avviato le indagini sull’accaduto, par far luce sulle dinamiche dell’incidente.