Operaio morto in un cantiere stradale: aveva 58 anni

·1 minuto per la lettura
Incidente sul lavoro Brienza
Incidente sul lavoro Brienza

Tragedia a Brienza, comune in provincia di Potenza, dove nella giornata di martedì 29 marzo 2021 si è verificato un incidente sul lavoro costato la vita ad un operaio di 58 anni. L’escavatore su cui stava lavorando si è ribaltato e l’uomo è rimasto schiacciato dopo un volo di diversi metri.

Incidente sul lavoro a Brienza

Il dramma si è consumato nei pressi della Cappella della Madonna degli Angeli dove l’operaio era impiegato insieme alla sua ditta per svolgere alcuni lavori. Secondo le prime ricostruzioni Antonio Cavallucci, questo il nome della vittima, si trovava sull’escavatore quando all’improvviso, per cause ancora da accertare, avrebbe perso il controllo del mezzo.

Questo sarebbe quindi scivolato dal costone ribaltandosi e scaraventando l’uomo sull’asfalto sottostante dopo un volo di diversi metri. Immediata la chiamata ai soccorritori da parte dei colleghi che hanno assistito impotenti alla scena e l’arrivo di due squadre dei Vigili del Fuoco. Queste hanno estratto l’uomo dal mezzo meccanico ma i sanitari del 118, anch’essi giunti sul posto, non hanno potuto far altro che constatare il su decesso.

Presenti sul luogo dell’ennesimo incidente sul lavoro anche i Carabinieri della stazione di Brienza che indagheranno sul caso. In segno di solidarietà i sindacati hanno proclamano per mercoledì 31 marzo uno sciopero di otto ore per turno su tutti i cantieri della Tito Brienza. Isegretari lucani di Fenal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil. Carmine Lombardi, Michele La Torre e Michele Palma hanno anche annunciato un’assemblea permanente dei lavoratori davanti all’ingresso del Campo Base a Brienza.