Operaio morto in una fabbrica in Sardegna: aveva solo 22 anni

·1 minuto per la lettura
croce rossa
croce rossa

Nuovo incidente sul lavoro in Italia dopo i fatti di di Coniolo Monferrato e la scomparsa di Antonello. Questa volta è un operaio di soli 22 anni a morire in fabbrica mentre era impegnato nel suo turno di lavoro. Inutile l’intervento del 118.

Incidente sul lavoro in Sardegna: la dinamica

Secondo le prime indiscrezioni l’incidente mortale sarebbe avvenuto mentre il ragazzo stava lavorando su un macchinario della sua ditta che realizza prefabbricati in un capannone industriale nella zona di Per’e Cuaddu. Al momento non è stata resa nota la dinamica della tragedia ma i carabinieri della Compagnia di Isili e della locale stazione stanno già indagando.

Incidente sul lavoro in Sardegna: l’intervento dei soccorsi

Ad essersi accorti dell’incidente sono stati per primi i colleghi del giovane operaio che hanno subito allertato i soccorsi. Quando i sanitari sono arrivati sul posto era però già troppo tardi. I medici hanno solo potuto accertarne la morte. In ditta sono arrivati anche i Vigili del Fuoco e i carabinieri per indagare sulle responsabilità e sulle eventuali mancanze del sistema di sicurezza dell’azienda.

Incidente sul lavoro in Sardegna: chi era la vittima

L’identità dell’operaio non è ancora stata resa nota. Per il momento si conosce solo la sua età, 22 anni, e il suo paese d’origine: Villanova Tulo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli