Operaio muore in cantiere nella casa vacanza della ministra Cartabia

Italian Minister of Justice Marta Cartabia during the press conference at the end of the Council of Ministers at the Multifunctional Hall of the Presidency of the Council. Rome (Italy), February 11st, 2022 (Photo by Massimo Di Vita/Archivio Massimo Di Vita/Mondadori Portfolio via Getty Images)
Italian Minister of Justice Marta Cartabia during the press conference at the end of the Council of Ministers at the Multifunctional Hall of the Presidency of the Council. Rome (Italy), February 11st, 2022 (Photo by Massimo Di Vita/Archivio Massimo Di Vita/Mondadori Portfolio via Getty Images)

Tragedia nella casa vacanza della ministra della Giustizia Marta Cartabia a Ollomont. Un operaio di 39enne ha perso la vita questa mattina nel cantiere dell'abitazione di montagna della Guardiasigilli a causa della caduta di una putrella in metallo di un garage che l'ha schiacciato.

A confermare la notizia è stata la stessa Cartabia, che raggiunta dall'Ansa si è detta sconvolta: "Sono sconvolta e affranta da quanto appena appreso: un operaio è morto in un gravissimo incidente sul lavoro questa mattina nel cantiere della mia casa di montagna ad Ollomont, piccolo comune della Valle d'Aosta. Le autorità locali mi hanno da poco informata, sono profondamente turbata".

La Guardasigilli ha detto al sindaco David Vevey di essere "partecipe del turbamento dell'intera comunità locale, profondamente segnata da questo grave lutto. Confido che le autorità possano al più presto ricostruire l'intera dinamica dei fatti".

VIDEO - Mattarella: "Un dovere inderogabile garantire la sicurezza sul lavoro"

Il pm di turno ha già svolto un sopralluogo nella villetta. I lavori, intestati al marito del ministro, erano stati avviati il 27 aprile scorso e sono relativi alla manutenzione straordinaria dell'autorimessa dell'immobile. Cartabia è solita trascorrere le vacanze sulle Valpelline e l’estate scorsa il comune di Ollomont le aveva concesso la cittadinanza onoraria.

A perdere la vita, secondo quanto svelato dall'agenzia di stampa, è l'operaio rumeno Constantin Cobanel, classe 1983, dipendente di una ditta locale di ristrutturazioni. Aveva un regolare permesso di soggiorno e da anni viveva in Valle d’Aosta. In base ad una prima ricostruzione, l'uomo, straniero di circa 40 anni, è rimasto schiacciato da una putrella.

Sul posto l'elisoccorso, i vigili del fuoco e i carabinieri per ricostruire l'esatta dinamica di quanto successo questa mattina nella casa di villeggiatura della ministra ella Giustizia. La sua tragedia allunga l’elenco delle morti sul lavoro in Italia: nei primi tre mesi dell’anno se ne sono contate 189, secondo i dati dell’Inail.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli