Operazione "antivirus" a Bari: sequestrati oltre 30mila prodotti

Red/Cro/Bla

Roma, 10 mar. (askanews) - Operazione "antivirus" della Guardia di Finanza di Bari. Truffa nella commercializzazione di presidi medico-sanitari: 30 perquisizioni in diverse imprese nel barese, sequestrati 30mila prodotti per un valore di circa 220mila euro.

I titolari delle imprese, cittadini di nazionalità sia italiana che cinese, sono gravemente indiziati di avere effettuato manovre speculative o, comunque, di avere tenuto condotte fraudolente e truffaldine nella commercializzazione delle mascherine protettive e dei presidi medico-chirurgici disinfettanti (gel e salviette per le mani) approfittando della situazione di emergenza e delle numerose richieste.

Le imprese offrivano gel e salviette igienizzanti per le mani presentandoli, con scritte e simboli ingannevoli sulle confezioni nonché con messaggi pubblicitari, come prodotti con azione disinfettante e, comunque, a prezzi decisamente più alti rispetto a quelli praticati prima dello scoppio dell'emergenza sanitaria per il Covid-19.