Operazione balneare dei militari di Castello di Cisterna che sulla spiaggia fermano Luigi Piscopo

Carabinieri "bagnanti" arrestano latitante
Carabinieri "bagnanti" arrestano latitante

Carabinieri in costume da bagno arrestano latitante sulla spiaggia di Sessa Aurunca.  Operazione balneare dei militari di Castello di Cisterna che sulla spiaggia del comune in provincia di Caserta fermano il 33enne Luigi Piscopo. L’uomo era sfuggito a un blitz contro il clan della cosiddetta 167 di Arzano, nella provincia di Napoli, uno degli spot italiani più grandi dello spaccio di droga.

Il blitz dei Carabinieri in costume da bagno

Insomma, con la capacità di adattamento tipica degli uomini dell’Arma gli effettivi della stessa hanno indossato costume, ciabatte ed asciugamano ma sotto lo stesso a Sessa Aurunca ci hanno tenuto manette, pistola e distintivo. Ed hanno fatto bingo contro una “primula rossa” che dallo  lo scorso 25 aprile aveva fatto perde le sue tracce mentre i carabinieri arrestavano altre 27 persone. Piscopo era insieme al mare, dove fa caldo, ma adesso è stato portato “al fresco” da un gruppo di uomini che sembra aver adattato anche il motto della Benemerita: da “Nei secoli fedele” a nei secoli abbronzato.

Un mese fa arrestato anche D’Alterio

Solo poco più di un mese fa era stato catturato un altro latitante sfuggito al blitz, il 31enne Gennaro Alterio. Nello specifico Piscopo è “l’ultimo dei destinatari delle ordinanze cautelare eseguite nel blitz contro il clan della 167 di Arzano lo scorso 25 aprile ad essere stato catturato”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli