Operazione 'Corner Bet', "arrestati scommettevano su piattaforme estere"

"Questo gruppo di tre persone aveva tra l’altro avviato contatti preliminari con altri gruppi di scommettitori maltesi e siamo intervenuti rapidamente per evitare manipolazioni successive su eventi sportivi". Lo ha detto il dirigente della polizia postale di Catania, Marcello La Bella, in merito all’operazione 'Corner Bet', che ha portato all’arresto di tre persone. 

"Dalle indagini - ha aggiunto - è emerso che gli arrestati ritenevano di passare inosservati dalle attenzioni investigative scommettendo su piattaforme estere. Al di là del volume d’affari quantificato ad oggi a poche migliaia di euro - ha concluso - perché l’attività illecita è stata bloccata all’avvio di quest’ultima, ciò che colpisce è l’illegalità che non potrebbe essersi limitata alle tre partite. Le nostre indagini continuano".