Operano tumore al cervello senza anestesia

Un paziente di 35 anni è stato operato per un tumore al cervello senza alcuna anestesia. A realizzare l’intervento sono stati gli specialisti del dipartimento universitario di Neuroscienze all’ospedale Le Molinette di Torino. Quella utilizzata, come spiegato dal professor Alessandro Ducati a La Stampa, è “una tecnica che consente di rimuovere quanto più possibile di una neoplasia, evitando il rischio di ledere contemporaneamente strutture sane confinanti che comprometterebbero la vita del malato dopo un’operazione riuscita”.
 
Medicina, più iodio per prevenire la malattia “insospettabile”
 
Mentre il neurochirurgo asportava il tumore, chiedeva al paziente di muovere un braccio o una gamba, oppure di parlare associando un sostantivo al verbo corretto. In questo modo, aveva la certezza di non intaccare una zona sana del cervello evitando il rischio che dopo l’operazione il malato non fosse più in grado di muoversi o parlare. La preparazione del 35enne sottoposto all’intervento ha richiesto tre settimane, in quanto come ha sottolineato sempre Ducati “il paziente non può essere colto dal panico quando sarà in camera operatoria, quindi deve aver già provato cosa significhi stare sul lettino”.
 
La storia della malattia di Gabriele e quell’amicizia che aiuta a vivere la sofferenza
 
Come rivela Marco Cenzato, neurochirurgo dell’Ospedale Niguarda contattato da Ilsussidiario.net, “quello realizzato a Torino è un tipo di intervento chirurgico cui si ricorre quando bisogna andare a lavorare vicino a zone del cervello che vanno testate, in quanto controllano il linguaggio e l’attività motoria. All’inizio si fa comunque un’anestesia e durante la fase centrale dell’intervento il paziente è risvegliato. Il cervello in sé non fa male e quindi il malato non prova nessun dolore. Si fornisce al cervello una stimolazione elettrica e si chiede al paziente di parlare, e in questo modo si individua quali zone del cervello sono utilizzate per parlare”.
 
Farmaci killer, ecco i rischi di acquistare medicinali online

Yahoo! Notizie - Storie di trapianti e oepraizoni a lieto fine

Ricerca

Le notizie del giorno