Oppioidi, 4 colossi farmaceutici patteggiano prima di processo Usa

A24/Pca

New York, 21 ott. (askanews) - Quattro società di produzione e distribuzione di farmaci hanno raggiunto un accordo con due contee dell'Ohio, negli Stati Uniti, per evitare il processo sul loro ruolo nella crisi degli oppiodi.

Secondo quanto riferito dal Wall Street Journal, che per primo aveva preannunciato l'accordo, le statunitensi McKesson, Cardinal Health e AmerisourceBergen verseranno in tutto 215 milioni di dollari, mentre l'israeliana Teva pagherà 20 milioni di dollari, più altri 25 milioni da donare nella lotta contro le dipendenze. (Segue)