Oppo presenta i nuovi Find X3, con il 'Pro' fotografie e display da 1 miliardo di colori

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·5 minuto per la lettura

Una nuova serie di smartphone per intraprendere la direzione già segnata di Oppo in Italia. E' stata presentata a livello globale oggi la famiglia Find X3 del marchio cinese, composta da tre modelli di cui uno, il Pro, che rappresenta uno dei dispositivi al top sul mercato. E così come dice appunto il nome del telefono, 'Find X', Oppo nel nostro Paese la strada la sta trovando perché i dati di gennaio mostrano, racconta all'Adnkronos Isabella Lazzini, chief marketing officer del brand in Italia, "una crescita su anno del 250% in volume", mentre lungo tutto il 2020 "l'aumento è stato del 401%". Insomma, dice ancora, "il marchio sta crescendo, c'è la sensazione di una macchina che sta accelerando e che quest'anno vedrà un boost importante". Per il mercato italiano, spiega Lazzini, "abbiamo un'ambizione chiara: salire sul podio. Oggi siamo quarti - precisa - e già questo è indicativo. Siamo arrivati a un milione di smartphone venduti in poco più di due anni".

I margini di crescita ci sono, oltretutto, perché come evidenzia la stessa Lazzini, "il contesto in Italia è quello di un italiano su due che non ci conosce. Prevediamo investimenti importanti per far conoscere il marchio. A livello mondiale rinnoveremo importanti partnership con Wimbledon e Roland Garros, in Italia con la Serie A. In più ne faremo altre che saranno oggetto di un annuncio a breve, per farci conoscere anche in un segmento che mi sta particolarmente a cuore, quello dei giovani. Stiamo lavorando notte e giorno per far conoscere il brand e la qualità eccezionale dei prodotti".

Quanto alla nuova serie Find X3, il modello Pro "ha una premessa, quella di regalare a chi lo utilizza la riscoperta del colore", continua Lazzini. "Lo fa attraverso il comparto fotografico e il display. La tecnologia a 10 bit che è stata utilizzata implica la gestione di oltre 1 miliardo di colori. A 8 bit se ne gestiscono 16,2 milioni, per cui il gap è importante. Questa riscoperta del colore - spiega quindi la cmo di Oppo Italia - avviene attraverso tecnologie che consentono non solo di catturare il colore in tutte le sue sfaccettature, ma anche avere un display che poi ti consente di restituirle. La cattura dell'immagine a 10 bit rende il telefono equiparabile a una macchina fotografica professionale".

Altra particolarità dello smartphone top di gamma, oltre al design che fonde nella scocca posteriore le fotocamere senza interruzioni, è quella di avere una lente dedicata alla funzione microscopio, capace di ingrandire decine di volte esattamente come l'apparecchio. Su questo versante, dice Lazzini, "i campi di esplorazione oggi sono tantissimi. Può avere potenzialmente applicazioni in altri settori. Siamo ad esempio in un contesto di evoluzione della telemedicina e del rapporto medico-paziente. Una camera del genere potrebbe avere un'applicazione in questo senso. Al momento siamo in un contesto ludico, però anche senza dare una precisa collocazione, questa può essere un'idea".

Il comparto fotografico del Pro è composto, così, da quattro fotocamere posteriori: oltre alla lente da 3 megapixel per il microscopio 60x, sono presenti due sensori da 50 mp wide e ultrawide prodotti da Sony (Imx 766), e un tele da 13 mp che permette uno zoom 2x ottico, 5x ibrido e 20x digitale. Quanto alle prestazioni, il tutto è affidato nel modello X3 Pro al nuovo e potente Snapdragon 888 di Qualcomm, affiancato a una batteria da 4500 mAh e, chiaramente, connettività 5G. Il display è un amoled da 6,7'', 12 gigabyte sono di Ram e 256 di memoria interna. "Il processore offre performance di alto livello. La batteria permette una lunga autonomia. Siamo anche fieri della nostra tecnologia di ricarica veloce SuperVooc. Insomma, è una macchina al top", rimarca Lazzini.

Gli altri due modelli che compongono la famiglia sono il Find X3 Neo e il Find X3 Lite. Il primo è un altro telefono di fascia alta: display oled da 6,55'', quattro fotocamere posteriori di cui la principale che è la stessa del modello Pro (50 mp con sensore Imx 766 di Sony), mentre le altre sono una ultrawide da 16 mp, un tele da 13 mp. Al posto della lente microscopio, però, c'è una macro da 2 mp. Il processore è un Qualcomm Snapdragon 865, la ram è di 12 gigabyte e la memoria interna di 256. Anche questo modello ha una batteria da 4500 mAh, in grado di garantire una buona autonomia.

L'altro modello della famiglia, il Find X3 Lite, è di fascia medio alta: display oled da 6,4'', sempre quattro fotocamere posteriori con sensore principale da 64 mp, ultra wide da 8 mp, macro da 2 mp e mono da 2 mp. A far funzionare il tutto ci pensa in questo caso il processore Qualcomm Snapdragon 765G, oramai diventato il più diffuso nella fascia dove si colloca anche il Lite. Infine, sono 8 i giga di Ram, 128 quelli di memoria interna. La batteria è leggermente meno capiente degli altri due modelli, pari a 4300 mAh, ma visto il processore utilizzato garantirà una durata simile, se non superiore, agli altri due.

Oppo ha deciso, per il lancio, di applicare una politica molto aggressiva sul mercato. Per chi acquisterà il modello Find X3 Pro entro il 30 aprile, riceverà in regalo l'ecosistema del brand: Oppo Watch, sistema di ricarica AirVooc, una cover in kevlar e la garanzia Oppo Care. Il pacchetto completo ha un valore totale di 449 euro, mentre lo smartphone costerà 1149 euro. Nell'eventualità dell'acquisto, invece, del modello Find X3 Neo, per chi lo prenderà entro il 30 aprile è previsto l'omaggio dell'Oppo Watch e degli auricolari, per un valore di 349 euro a fronte del costo dello smartphone di 799 euro. Infine, la promozione prevista entro il 30 aprile per chi acquista un Find X3 Lite prevede l'omaggio delle cuffie top di gamma di Oppo, le Enco, per un valore di 179 euro su un prezzo del telefono di 499 euro.