Orban con la sciarpa della "Grande Ungheria", Kiev protesta: "Inaccettabile"

Orban con la sciarpa della
Orban con la sciarpa della "Grande Ungheria", Kiev protesta: "Inaccettabile" (Foto Instagram)

Il presidente Viktor Orban, ha indossato la sciarpa della "Grande Ungheria" e la polemica non si è fatta attendere. Kiev insorge e sceglie di convocare l'ambasciatore ungherese.

VIDEO - Gli ungheresi ricordano la rivolta del '56 e chiedono a Orbán di allontanarsi da Mosca

In occasione di una partita di calcio della sua nazionale, in campo contro la Grecia, il primo ministro ungherese è apparso con una sciarpa raffigurante una mappa della "Grande Ungheria", con all'interno parti degli Stati vicini. La protesta delle autorità ucraine non è tardata ad arrivare.

LEGGI ANCHE: Migranti, Orban: "Grazie a Meloni, protegge confini Europa"

Come spiegato da "Ukrinform", che ha condiviso il video postato sui social dal presidente Orban, la sciarpa incriminata mostra una mappa dell'Ungheria con parti di un certo numero di paesi dell'Ue, comprendendo territori attualmente ucraini, rumeni, croati, austriaci, serbi e slovacchi. La "Grande Ungheria", infatti, fa riferimento ai confini del Regno d'Ungheria fino al 1918 e alle terre perse in seguito alla Prima guerra mondiale.

Il Governo ucraino ha reso noto che convocherà l'ambasciatore ungherese in segno di protesta. Lo ha fatto sapere il portavoce del ministero degli Affari Esteri, Oleg Nikolenko, che dichiara: "La promozione delle idee revisioniste in Ungheria non contribuisce allo sviluppo delle relazioni ucraino-ungheresi e non rispetta i principi della politica dell'Unione europea. L'ambasciatore ungherese sarà invitato al Ministero degli Affari Esteri, che sarà informato dell'inaccettabilità dell'atto di Viktor Orban. Stiamo aspettando scuse ufficiali da parte ungherese e una confutazione delle violazioni dell'integrità territoriale dell'Ucraina". Per l'eurodeputato romeno Alin Mituta si tratta di un "comportamento irresponsabile".

LEGGI ANCHE: Un think tank ungherese a Bruxelles: ecco perché è importante

In seguito alle polemiche, è arrivata anche la replica di Orban. Sul suo profilo Facebook, il primo ministro ungherese ha commentato: "Il calcio non è politica, non vediamo quello che non c'è. La nazionale ungherese è la squadra di tutti gli ungheresi, ovunque essi vivano". Su Twitter, intanto, c'è chi l'ha già soprannominata "la sciarpa dello scandalo".

GUARDA ANCHE - A Budapest catena umana per i diritti degli insegnanti