## Orban da Von der Leyen per "una Commissione europea diversa" -3-

Dmo

Roma, 1 ago. (askanews) -

Domani vedrà Giuseppe Conte, presidente del Consiglio di un governo per cui il voto per la nomina della nuova presidente della Commissione Ue è stato uno dei tanti motivi di frizione interna degli ultimi tempi. Bratislava è lasciata per ultima, forse anche data la vocazione più europeista della nuova presidente Zuzana Caputova.

L'obiettivo è sfatare i dubbi e le resistenze, come nel meeting di giovedì scorso a Varsavia, tra von der Leyen e il premier Mateusz Morawiecki inizialmente programmato per durare 45 minuti e che al contrario ha occupato oltre due ore ed è stato descritto come "molto concreto". Un incontro in cui, al contrario di quello che sarà uno dei temi chiave della colazione a Palazzo Chigi, il commissario per l'Italia, ha toccato i temi della pianificazione strategica dell'Ue per il futuro, il fisco, il bilancio, il clima e i trasporti.

Intanto oggi Orban intende discutere con la presidente "di concessioni sulla partecipazione della Commissione nella procedura dell'Articolo 7, di fondi di coesione e del protafoglio del futuro commissario magiarro", ha riferito a Politico un responsabile del partito del premier Fidesz.