Orban: "Rutte mi odia, caos è colpa sua"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Non so quale sia la ragione personale per cui il primo ministro olandese odia me o l'Ungheria, ma ci sta attaccando molto duramente". Così il primo ministro ungherese Viktor Orban si è rivolto al leader olandese Mark Rutte, affermando che ''dobbiamo chiarire che se l'accordo è bloccato, non è a causa mia, ma a causa del ragazzo olandese, perché è lui che ha iniziato questo caos".

A dimostrazione della sua disponibilità a negoziare, Orban afferma che "noi ungheresi siamo pronti a rimanere. Prenotiamo il nostro hotel per una settimana", sottolineando che permangono molte divergenti tra le varie parti.