Orban sta con la Polonia: "Diritto nazionale prevale su quello Ue"

·1 minuto per la lettura
(Photo: JURE MAKOVEC via Getty Images)
(Photo: JURE MAKOVEC via Getty Images)

L’Ungheria sostiene la sentenza dei giudici costituzionali polacchi sulla prevalenza del diritto nazionale su quello dell’Unione europea: lo ha dichiarato il premier ungherese, Viktor Orban, che citato dall’agenzia ungherese Mpi afferma che la sentenza di Varsavia è frutto “della cattiva prassi delle istituzioni europee”, che hanno esteso il loro potere in modo “strisciante” a discapito delle leggi degli Stati membri.

Il primo ministro ungherese ha firmato una risoluzione del governo che accoglie favorevolmente la decisione del giudice delle leggi polacco. Nella risoluzione, il governo ungherese invita le istituzioni europee a rispettare la sovranità dei 27 Stati membri, ha detto all’agenzia di stampa ungherese Mti il portavoce di Orban, Bertalan Havasi. La risoluzione sostiene che sono state le cattive pratiche delle istituzioni dell’Ue a innescare l’esame della corte polacca sulla questione del primato legale. “Il primato del diritto dell’Ue dovrebbe applicarsi solo nelle aree in cui l’Ue ha competenza e il quadro giuridico è stabilito nei trattati istitutivi dell’Ue”, si legge nel documento ungherese. La risoluzione afferma inoltre che le istituzioni europee sono obbligate a rispettare le identità nazionali degli Stati membri e che le corti e i tribunali costituzionali hanno il diritto di esaminare la portata e i limiti delle competenze di Bruxelles.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Leggi anche...

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli