Sospetto ordigno esplosivo a Gare du Nord: evacuata stazione parigina

Ordigno esplosivo Parigi

Paura a Parigi, dove nella stazione di Gare du Nord è stato trovato in una borsa quello che a prima vista sembrava un ordigno esplosivo rudimentale. La scoperta è avvenuta nella prima serata di venerdì 29 novembre 2019.

Ordigno esplosivo a Gare du Nord

Secondo i media locali, che hanno appreso la notizia dalla compagnia ferroviaria SNCF, si sarebbe trattato del secondo o terzo episodio del genere nella stessa giornata. Questo sarebbe però stato giudicato più ampio, motivo per cui si è deciso di evacuare una parte della stazione per evitare che potesse succedere il peggio.

L’area circoscritta ha subito una chiusura per una quarantina di minuti per poi essere riaperta una volta che la Polizia ha compiuto i dovuti accertamenti. Il tempo è servito agli artificieri per verificare che il proiettile, probabilmente di mortaio, non sarebbe potuto esplodere. Sui social doversi account hanno diffuso l‘immagine dell’ordigno contenuto nel bagaglio.

Alla fine si è scoperto che si trattava di una granata inerte, ovvero senza carica esplosiva. Era presente all’interno della borsa di un militare fuori servizio che la deteneva legalmente. A far scattare l’allarme è stato un controllo della Polizia che, alla sua vista, ha fermato l’uomo e attivato la procedura antiterrorismo. Quest’ultimo ha poi consegnato le munizioni inerti senza opporre resistenza.

La linea della RER e quelle regionali non hanno comunque subito impatti e hanno continuato a funzionare regolarmente.

Attacchi all’Aia e a Londra

Il ritrovamento è avvenuto quasi in contemporanea con l’attacco all’Aia, dove un cittadino ha ferito con un coltello almeno tre persone per poi darsi alla fuga. Poche ore prima un altro uomo aveva accoltellato diversi individui sul London Bridge, prima di essere bloccato dai passanti e ucciso dalla Polizia.