Ordine Biden permetterà di rifiutare lavori a rischio contagio e ricevere sussidi

di Ann Saphir e Jonnelle Marte
·1 minuto per la lettura
Il presidente eletto statunitense Joe Biden

di Ann Saphir e Jonnelle Marte

(Reuters) - Molti dipendenti richiamati dai datori di lavoro che riavviano o espandono l'attività nonostante la pandemia di coronavirus si trovano di fronte a un dilemma: tornare al lavoro esponendosi al rischio di contrarre il virus o dire di no e rischiare di perdere lo stipendio o i sussidi di disoccupazione?

Secondo il presidente degli Stati Uniti Joe Biden i lavoratori non dovrebbero essere costretti a prendere questo tipo di decisione.

Un ordine esecutivo firmato il secondo giorno da presidente in carica potrebbe rendere più semplice per i dipendenti ricevere ancora i sussidi di disoccupazione qualora lasciassero o rifiutassero un lavoro che li espone al contagio da coronavirus.

Oltre 18 milioni di cittadini statunitensi stanno ricevendo una qualche tipologia di sussidio di disoccupazione da parte del governo.

L'ordine chiede che il dipartimento del Lavoro chiarisca che i dipendenti che rifiutano un impiego a causa della scarsa sicurezza delle condizioni di lavoro possano ancora ricevere un'assicurazione di disoccupazione.

Un portavoce del dipartimento ha detto a Reuters che l'agenzia sta sviluppando una "Unemployment Insurance Program Letter" - meccanismo utilizzato solitamente per pubblicare linee guida o chiarire alcune politiche -- in risposta all'ordine.

Il dipartimento del lavoro ha inoltre pubblicato delle nuove linee guida su come i datori di lavoro possono proteggere i dipendenti dal virus, che negli Stati Uniti ha colpito più di 25 milioni di cittadini e provocato oltre 433.500 decessi dall'inizio della pandemia.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)