"Orgoglioso di quello streaming. Ora serve generosità". I consigli di Bersani ai pontieri Pd e M5S

HuffPost

“So che sembra strano, ma sono sempre stato orgoglioso di quello streaming, di avere accettato una situazione sgradevole per fissare un’idea. L’idea che la sinistra di governo deve ingaggiarsi con i nuovi movimenti, soprattutto quando sono ancora irrisolti. Perché alla lunga le strade portano o a destra o a sinistra”. Lo dice Pier Luigi Bersani in un colloquio con il Corriere della Sera, rievocando lo storico incontro da premier incaricato trasmesso in streaming con Vito Crimi e Roberta Lombardi del 27 marzo 2013.

Bersani, dunque, non solo non si è mai pentito di quello streaming in cui i 5 Stelle lo umiliarono davanti all’Italia intera, ma invita i protagonisti di oggi a fare tesoro di quella lezione. Per il fondatore di Articolo 1, il fallimento di quel confronto telematico rappresenta “un’occasione mancata” per il Movimento 5 Stelle, da cui trarre insegnamenti preziosi per le trattative in corso in queste ore.

Ai rappresentanti e ai pontieri dei due partiti Bersani dice che oggi non si può fallire, a meno di voler fare un regalo alla “destra regressiva” di Salvini. E che “per non avere effetti boomerang ci vuole molta generosità”. Per Bersani, il Pd di Zingaretti dovrebbe cambiare rotta e partire dalla questione sociale. Bisogna “correggere anche le proprie politiche, non solo quelle di Salvini”, conclude.

Continua a leggere su HuffPost