Orlando Bloom e il principe Harry si alleano contro i paparazzi

·2 minuto per la lettura

Per il principe Harry, la California si è rivelata un’arma doppio taglio.

Per il principe Harry, la California si è rivelata un’arma a doppio taglio.

Il reale britannico e sua moglie Meghan, duchessa del Sussex, si sono trasferiti a LA la scorsa estate insieme al figlio Archie, due anni.

Tuttavia da allora sono perseguitati dai paparazzi che si appostano ovunque pur di accaparrarsi uno scatto dell’amata coppia vip.

«Abbiamo passato i primi tre mesi e mezzo a vivere a casa di Tyler Perry… con gli elicotteri, i droni, i paparazzi che solcavano la recinzione… era una follia! La risposta delle persone è stata: “Bene, cosa ti aspetti se vivi a LA?”. Prima di tutto, non volevamo vivere a LA, questa è come un'area di sosta prima di trovare una casa, e in secondo luogo, che tristezza: se vivi a LA e sei una figura nota, devi solo accettare questa situazione!», ha commentato Harry chiacchierando con l’attore Dax Shepard durante il suo podcast Armchair Expert.

«Quando mi sono rivolto alla sicurezza chiedendo quale fosse un posto sicuro per evitare l’ingerenza dei media, mi hanno risposto: “Dentro casa!”. Quindi mi sono chiesto: “Scusa, quindi solo perché sono una persona famosa, non posso più uscire…?”. È davvero, davvero triste e naturalmente la loro argomentazione, quella dei paparazzi e di tutti gli altri, è: “Ora sei nello spazio pubblico, allora per noi va bene agire così”. Ma io mi chiedo: “Allora, qual’è il nostro diritto umano come individuo e come famiglia?”. Stai dicendo che nel momento in cui esci di casa, tutto è lecito a causa dell'interesse pubblico? Non c'è interesse pubblico nel fare una passeggiata in spiaggia con i tuoi figli. Non è una novità!».

Meno male che Harry può contare sul nuovo amico Orlando Bloom che vive vicino a lui nell'esclusiva comunità di Montecito.

«Solo due giorni fa, Orlando Bloom mi ha inviato un messaggio - perché vive in fondo alla strada e ci teniamo in contatto a causa dei paparazzi. Mi ha mandato una fotografia della sua squadra di sicurezza: era di questo ragazzo dai capelli lunghi con un berretto, con i suoi EarPods, con la sua enorme macchina fotografica, che giaceva nel retro del suo camion 4x4 dai finestrini oscurati, con una donna alla guida. Lui era sdraiato sul retro di questo camion, e stava fotografandoli (Bloom e Perry) con il loro bambino e chiunque altro fosse dentro l’abitazione. Com'è normale? Com'è accettabile?».

L'interesse dei media per la vita privata di Harry e Meghan dovrebbe aumentare ancora di più quest'estate, poiché la coppia è in attesa della secondogenita.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli