Orlando: colonie penali agricole occasione per riabilitazione

Mpd

Roma, 7 ott. (askanews) - "Oggi ho visitato la colonia penale di Isili in Sardegna e partecipato alla presentazione del progetto "Liberamente", che racconta la storia delle colonie penali sarde. Questo progetto credo si inquadri perfettamente nell'indirizzo che ho cercato di dare al sistema penitenziario, che deve essere sicuramente un luogo dove si garantisce sicurezza, ma anche dove si avviano dei processi di riabilitazione. E questi sono possibili soltanto attraverso l'individualizzazione del trattamento e il lavoro". Lo scrive il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, sulla sua pagina Facebook.

"Dobbiamo incominciare a vedere gli istituti di pena non soltanto come i luoghi della paura, della reclusione, ma come luoghi anche nei quali si possono creare percorsi di risocializzazione e reinserimento dei detenuti - aggiunge -. Il lavoro agricolo svolto nelle colonie, la cura del loro territorio e del patrimonio boschivo rappresentano un'occasione importante per restituire alla pena il senso che le assegna la nostra Costituzione. Ormai ci sono esperienze di istituti penitenziari che hanno avviato attività di ristorazione aperte al pubblico, istituti in cui si svolgono attività manifatturiere e commerciali. Sono esperienze di un carcere che si apre all'esterno, che sa restituire valore alle comunità. Le colonie agricole, una realtà così bella, così intatta, perché spesso la presenza di istituti penitenziari ha garantito anche una difesa del territorio, possono allora diventare un'occasione per valorizzare il territorio e promuovere attività di carattere turistico".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità