Orlando conferma proroga blocco licenziamenti, ma sarà selettivo

·1 minuto per la lettura
Orlando conferma proroga blocco licenziamenti, ma sarà selettivo
Orlando conferma proroga blocco licenziamenti, ma sarà selettivo

Milano, 11 mar. (askanews) – Il blocco dei licenziamenti proseguirà oltre al 31 marzo, fino a fine giugno. Lo ha annunciato il ministro del Lavoro Andrea Orlando in audizione al Senato, mentre illustrava le linee programmatiche del suo dicastero, spiegando che il blocco non sarà uguale per tutti.

“Per i lavoratori che dispongono di strumenti ordinari sarà, in qualche modo, legato ad un termine che sarà definitivo. Invece per coloro che non sono coperti da strumenti ordinari sarà agganciato ad una riforma degli ammortizzatori sociali”. Questo perchè “oggi – ha spiegato Orlando – possiamo avere uno sguardo più selettivo, che ci consenta non tanto di ridurre le risorse che credo saranno ancora necessarie per molto tempo, quanto di ottimizzare il loro utilizzo per evitare di trattare situazioni fra loro diverse con strumenti uguali e quindi, inevitabilmente, anche di creare sperequazioni”.

Orlando ha anche annunciato che il primo intervento di cui si occuperà è la riforma degli ammortizzatori sociali “nell’ottica dell’universalizzazione delle misure”, per superare la frammentazione dovuta al succedersi di leggi nelle diverse legislature.