Orlando: senza sardine il pd non avrebbe vinto

Arc

Milano, 27 gen. (askanews) - "Il governo è più forte e Salvini è più debole. In qualunque parte del mondo in cui si vede uno che fa un numero come quello dello scampanellamento si pensa che siamo a un centimetro dalla follia. Il fatto che la follia sia stata respinta credo aiuti anche quelli che vogliono venire a investire in Italia". Lo ha affermato Andrea Orlando, vicesegretario del Pd, a Circo Massimo, su Radio Capital. "Ha fatto bene Bonaccini a rivendicare il lavoro fatto, Salvini invece ha sbagliato a polarizzare il voto. E in questa dinamica hanno pesato molto le sardine", ha osservato l'ex ministro della Giustizia, "Il fatto che un movimento di quel tipo si sia messo in campo e abbia galvanizzato un pezzo di elettorato è stato molto importante. Sono stati anche il frutto del modo in cui Salvini ha polarizzato, estremizzato, reso aggressivo il messaggio. Anche con la scampanellata finale, Salvini è riuscito a mobilitare un elettorato di centrosinistra astensionista, che anche in Emilia era vasto". Ma senza le sardine il Pd avrebbe vinto lo stesso? "Senza la mobilitazione della società il Pd non avrebbe vinto", ha replicato Orlando.