Ornella Vanoni: “Mi dicevano che Gino Paoli fosse gay”

ornella vanoni

Ornella Vanoni, ospite della prima puntata di In Arte di Pino Strabioli, ha parlato ancora una volta del rapporto che ha avuto con Gino Paoli. I due artisti, nonostante fossero entrambi sposati, si sono lasciati andare ad una intensa storia d’amore. La donna, però, ha rivelato che all’inizio le avevano detto che il collega fosse gay.

GUARDA ANCHE: Virginia Raffaele a Ornella Vanoni: da Fazio non sei gratis vero?

Ornella Vanoni su Gino Paoli

La prima puntata di In Arte, programma dedicato ai grandi nomi che hanno fatto la storia della musica italiana, ha visto il conduttore Pino Strabioli accogliere Ornella Vanoni. Con la cantante si sono affrontati tanti argomenti, uno dei quali è stato ovviamente il suo legame con Gino Paoli. I due artisti, nonostante fossero entrambi sposati, hanno vissuto una storia d’amore intensa e ne hanno sempre parlato senza troppe remore. Ospite di In Arte, però, Ornella ha fatto una confessione inedita. La Vanoni ha rivelato che quando ha conosciuto Gino, molti le avevano consigliato di stare alla larga da lui perché omosessuale. Dal canto suo, Paoli era stato avvisato allo stesso modo: qualcuno gli aveva riferito che la cantante era lesbica. Ornella ha raccontato: “Non ne posso più di parlare di Gino. Ci siamo amati, mi ha amata, ma per una volta chiedete a lui. Noi due eravamo strani, io sempre vestita di nero sempre, e lui pure, quando ci incontriamo mi dicono ‘lui è fro*io’ e lui chiede ‘quella rossa là, è lesbica? E poi porta male, è la cantante della mala’. Ci sediamo su un muretto e scrive Senza fine. Gli chiedo: ‘Ma non sei fro*io?’ Lui: ‘Io?’”. Strabioli ha accolto la sua confessione con il sorriso, così come hanno fatto i tantissimi telespettatori all’ascolto. Ornella è unica e riesce ad essere sempre ironica nei suoi racconti.

La versione di Gino

Gino, nel corso di numerose interviste rilasciate negli anni, non ha mai rivelato il piccolo particolare raccontato da Ornella nel corso di In Arte. Paoli, in merito all’incontro con la Vanoni, ha sempre ammesso: “Ci siamo amati tanto, tanti anni fa. Io non riesco a non voler bene alle persone che ho amato, le voglio bene tutta la vita. Sono fatto così che ci devi fare. Ricordo l’impressione molto forte che mi ha fatto la sua faccia e le sue mani, Ornella ha le mani grandi e a me piacciono le mani grandi. Con Senza fine ho dipinto la sua anima”. Gino e Ornella hanno avuto un’intensa storia d’amore negli anni Sessanta e, anche se all’epoca erano entrambi sposati, non hanno mai avuto problemi nel confessare i loro sentimenti. Il loro primo incontro, stando a quanto dichiarato dalla Vanoni, è stato molto particolare. Tutti e due erano stati avvisati da amici e colleghi di fare attenzione all’omosessualità dell’altro, ma alla fine della fiera si trattava solo di un chiacciericcio, visto che tra loro c’è stata una specie di ‘attrazione fatale’. Ornella, con i suoi racconti sempre spiritosi, riesce ancora ad intrattenere intere platee.