Ornella Vanoni su Miguel Bosé: "Negazionista folle: il Covid esiste e io mi proteggo"

Adalgisa Marrocco
·Contributor HuffPost Italia
·1 minuto per la lettura
- (Photo: getty)
- (Photo: getty)

“I deliri di Miguel Bosè, negazionista folle. Per lui il Covid è una misteriosa copertura a qualcosa di diverso. Comunque il virus c’è e io mi proteggo”. A scriverlo è la cantante Ornella Vanoni sul suo profilo Twitter.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

La cantante fa riferimento all’intervista in cui Miguel Bosé ha espresso la sua contrarietà all’utilizzo della mascherina per proteggersi dal coronavirus e assumeva posizioni negazioniste.

All’inizio dell’intervista concessa alla tv spagnola La Sexta, il cantante aveva chiesto all’intervistatore di togliersi la mascherina. “Sono negazionista e questa è una posizione che porto avanti a testa alta. C’è un disegno che non si vuole rivelare: questa è la verità”, ha detto Bosé. E sulla madre, l’attrice Lucia Bosé, morta in isolamento nell’ospedale di Segovia il 23 marzo dell’anno scorso: “Non è stato il virus a ucciderla, ma qualcos’altro. Se parlassi direi cose molto pericolose per chi doveva curarla”.

Leggi anche...

Miguel Bosé: "Sono negazionista Covid, a testa alta. La droga? Ero arrivato a 2 grammi di coca al giorno"

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.