Orrore a Huelva, dove è stato gettato via un sacco terrificante

·2 minuto per la lettura
Uomo butta una testa
Uomo butta una testa

Un uomo, in Spagna, è stato avvistato in mezzo alla strada con un sacco di plastica tra le mani, pronto a gettarlo nella spazzatura. “Ho una testa, ho una testa” urlava l’uomo, in un pomeriggio di terrore. Trattandosi della giornata di Halloween, i passanti hanno pensato fosse semplicemente uno scherzo di cattivo gusto, fatto da questa persona che ha poi gettato via il sacco. Qualche ora più tardi si è scoperta la verità.

Uomo butta via una testa

All’interno di quel sacchetto c’era davvero una testa mozzata, ed era quello del vicino di casa dell’uomo. Una scena davvero piena di orrore, come riportano i quotidiani locali, avvenuta nel pomeriggio di Halloween, intorno alle 15, a Huelva, in Spagna, vicino al confine con il Portogallo. Sul posto è arrivata immediatamente la polizia, che ha accerchiato la casa dell’assassino ed è riuscita ad arrestarlo intorno alle 21. I testimoni hanno riferito agli agenti che “l’uomo ha lasciato cadere un sacco della spazzatura ed è scappato. Il sospetto urlava ‘Ho una testa, ho una testa, ho una testa’“. Due vicini di casa lo avevano notato, ma non avevano dato molto peso alle sue urla, perché erano convinti che fosse uno scherzo di Halloween.

Alcune fonti vicine all’uomo hanno dichiarato agli inquirenti che il principale sospettato dell’omicidio era una figura molto nota a Huelva, ed era conosciuto soprattutto con il soprannome di “El Méxicano“. In un primo momento era stata resa nota la notizia che fossero fratelli, ma in realtà poi si è scoperto che la vittima era il vicino di casa e che i due erano stati visti spesso in giro insieme, come se fossero amici. Secondo queste fonti, l’assassino avrebbe seri problemi psichiatrici, ma per il momento non sono riusciti a capire il movente del delitto.