Orrore sul Machu Picchu, 6 turisti defecano nel sito archeologico: cosa accadrà

'Crimine contro il patrimonio culturale' è questa l'accusa per 6 turisti che domenica scorsa hanno compiuto un atto di scempio a Machu Picchu. A dare la notizia dell'atto oltraggioso l'agenzia di stampa Andina.

Orrore sul Machu Picchu, 6 turisti defecano nel sito archeologico: grave accusa, cosa rischiano ora

Leggi anche: >> TURISTI FOLLI SI TUFFANO NEL LAGO TOSSICO SOLO PER FARE BOOM DI LIKE, ECCO LE FOTO: ORA SI STANNO AMMALANDO Sei turisti, di cui due donne e quattro uomini, di nazionalità mista (brasiliani, cileni, francesi, argentini) sono stati arrestati dalle autorità peruviane per aver danneggiato il Tempio del Sole a Machu Picchu e avervi defecato al suo interno. L'accusa è quella di essere entrati in un'area privata non accessibile al pubblico, e aver divelto una pietra creando una spaccatura nel pavimento. Non solo. I guardiani all'interno del Tempio hanno trovato le loro feci. I 6 turisti sono stati fermati subito e interrogati dalle guardie del sito archeologico e dalla polizia. Arrestati rischiano ora più di quattro anni di reclusione. Si tratta di un gesto scellerato, compiuto in quello che dal 2007 è stata inserita tra le sette meraviglie del mondo. Il sito archeologico di Machu Picchu è il terzo al mondo per grandezza (dopo Pompei e Ostia Antica) e fa parte dei siti UNESCO Patrimonio dell'Umanità. L'atto compiuto dai 6 turisti non solo è sconsiderato ed un atto di vandalismo, ma è anche un atto di profanazione visto la funzione del Tempio del Sole. Si tratta infatti di un luogo di culto, a forma circolare in pietra granitica, all'interno del quale gli Inca facevano cerimonie in omaggio al Dio del Sole. Crediti foto@Kikapress