Orso da circo attacca il suo addestratore, l’aggressione in Russia

orso-circo-russia

Panico in Russia, dove all’interno di un circo itinerante un orso bruno ha aggredito il proprio addestratore durante un’esibizione di fronte al pubblico. L’incidente è avvenuto mentre l’orso stava eseguendo un particolare esercizio stando in piedi su due zampe e spingendo in avanti una carriola. Subito dopo l’attacco, l’animale è stato colpito con una pistola elettrica in modo da fargli mollare la presa, ma al momento non sono ancora chiare le condizioni dell’addestratore.

Orso contro l’addestratore, panico al circo

Le immagini dell’aggressione sono state catturate dal cellulare di uno spettatore li presente e mostrano l’imprevedibilità con cui l’orso di 270 chili si avventa contro l’addestratore. Con quest’ultimo a terra, un altro inserviente del circo interviene nel tentativo di liberarlo prendendo a calci l’orso, ma è solo dopo averlo colpito con una pistola taser che l’animale la lasciato l’uomo agitandosi in mezzo all’arena e seminando il panico.

Il pubblico, che inizialmente pensava fosse una messinscena, è infatti immediatamente fuggito dal circo una volta capito che invece si trattava di un vero incidente. Al momento la polizia russa ha avviato un’indagine in merito all’incidente, avvenuto all’Anshlag Tent Circus nella regione russa della Carelia.

Il commento dei testimoni

Numerose sono state le testimonianze degli spettatori presenti nel circo, come quella di una madre 27enne che ha affermato: “Mi tremano ancora le ginocchia. Sono rimasta scioccata dal fatto che non ci fosse una barriera per la sicurezza degli spettatori, date le dimensioni dell’orso”. Un altro testimone ha commentato: All’inizio, per alcuni secondi, durante la registrazione del video, tutti hanno pensato che facesse parte dello spettacolo. Ma quando l’assistente ha iniziato a calciare l’orso e ha tirato fuori la pistola elettrica è iniziato il panico. La gente si è alzata ed è corsa verso l’uscita”. I circhi itineranti con gli orsi sono molto popolari in Russia, malgrado numerose campagne di sensibilizzazione stiano cercando di impedire questo tipo di attrazioni.