Orsomando, Pippo Baudo la ricorda commosso

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Nicoletta Orsomando "era una vestale del teleschermo". Così Pippo Baudo commosso commenta con l'Adnkronos la morte della annunciatrice Rai, avvenuta stamattina in un ospedale romano dopo una breve malattia, all'età di 92 anni. "Lei è stata la prima annunciatrice, era una donna molto dolce, molto semplice, una vera amica dello schermo", dice Baudo, che vive in una casa che era appartenuta a uno zio della Orsomando.

"Lei mi disse che lo zio, un musicista dell'Accademia di Santa Cecilia, andava in pensione e voleva vendere la casa che non gli serviva più. Io la vidi, mi piacque e la comprai, e adesso ci abito ancora", dice lo storico presentatore che ricorda di avere lavorato molto insieme alla più famosa delle Signorine Buonasera. "Le annunciatrici erano delle dive domestiche, avevano una camera fissa sui loro primi piani, senza cameraman. Loro arrivavano, si truccavano da sole e facevano gli annunci. Erano delle vere e proprie vestali del teleschermo", conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli