Oscar, doppia nomination per Scarlett Johansson

Del

Roma, 13 gen. (askanews) - Doppia nomination agli Oscar per Scarlett Johansson, che prima di oggi non era mai stata candidata. Grazie alle nomination come migliore attrice per "Storia di un matrimonio" e come migliore attrice non protagonista per "Jojo Rabbit", la 35enne attrice newyorkese diventa la dodicesima della elitaria lista di Hollywood che include gli attori nominati due volte nello stesso anno. Sebbene il regolamento non preveda di essere candidati all'interno della stessa categoria, può succedere invece che la ottengano in due diverse sezioni.

Nella storia della Academy, la prima ad ottenere la candidatura come migliore attrice fu, nel 1938, Fay Bainter per il film "White Banners", poi vinto da Bette Davis con "Jezebel", pellicola che fece vincere la statuetta alla Bainter nella categoria di miglior attrice non protagonista. Stessa sorte per Teresa Wright candidata come migliore attrice per "The Pride of the Yankees" e la migliore attrice non protagonista per "Mrs. Miniver", ruolo con cui vinse. Il primo uomo a guadagnare una doppia nomination per lo stesso film fu Barry Fitzgerald nel 1945 (vincendo come non protagonista) che recitò in "Going My Way". Ma fu l'unico caso: l'Academy successivamente cambiò il regolamento.

Nel 1983 fu la volta di Jessica Lange, che ottenne la doppia nomination come miglior attrice per "Frances" e come non protagonista per "Tootsie", che le valse la statuetta. Rimase invece a mani vuote, nel 1989, Sigourney Weaver candidata come migliore attrice per "Gorillas in the Mist" e come non protagonista per "Working Girl". Quattro anni dopo, l'Oscar andò ad Al Pacino, miglior attore per "Scent of a Woman", mentre non vinse nella categoria di non protagonista per il film "Glengarry Glen Ross". Nel 1994 Emma Thompson ebbe la doppia nomination per "In the Name of the Father" e per "The Remains of the Day", rispettivamente come attrice protagonista e non protagonista. Nello stesso anno doppia candidatura anche per Holly Hunter, che perse nella categoria di non protagonista in "The firm" ma vinse in quella di protagonista per "The piano". Doppia candidatura anche a Julianne Moore (come migliore attrice per "Far From Heaven" e non protagonista per "The Hours"), vinti poi da Nicole Kidman per "The Hours" e da Catherine Zeta per "Chicago". Nella lista anche Jamie Foxx: vinse invece la statuetta come miglior attore per "Ray" e rimase con la "sola" candidatura da non protagonista per "Collateral".

Doppia nomination come miglior attrice protagonista per uno stesso ruolo a distanza di vent'anni, quello della Regina Elisabetta, a Cate Blanchett (per "Elizabeth" per "Elizabeth: The Golden Age"). Nello stesso anno in cui veniva candidata per il film di Shekhar Kapur, la Blanchett ottenne anche la nomination per il film "I'm Not There". Ma le statuette arriveranno solo qualche anno dopo: vinse come miglior attrice non protagonista per "The Aviator" nel 2005 e come miglior attrice protagonista in "Blue Jasmine" nel 2014.