Oscar Farinetti: "Sconcertato dal Governo e dal reddito di cittadinanza. Salvini ha ragione solo sulle tasse"

Huffington Post

Oscar Farinetti, patron di Eataly, non le manda a dire al governo gialloverde guidato da Giuseppe Conte. E in un'intervista al quotidiano il Tempo si dice sconcertato dall'esecutivo.

"Io sono sconcertato da questo governo ma non perdo tutto il mio tempo a criticarlo, semmai vorrei aiutarlo. Bisogna usare meno questi linguaggi negativi e così di moda, parole come scandalo, vergogna, perché alla fine noi italiani sbagliamo sempre le sentenze".

E sul reddito di cittadinanza spiega:

"Pensare che l'Italia possa ripartire con l'assistenzialismo significa non aver capito nulla. Dare una mano alla povertà, quando c'è, è doveroso. Va fatto. Ma vedere l'assistenzialismo come strategico per il rilancio dell'economia è una roba che non sta né in cielo né in terra".

Farinetti si dice però d'accordo su un punto con il vicepremier Matteo Salvini:

"Su una cosa ha ragione: bisogna agire sulle tasse. La politica oggi dovrebbe creare le condizioni e gli scenari tali affinché gli imprenditori investano".

Il fondatore di Eataly spiega poi che in Italia serve più ottimismo:

"Vedo troppo pessimismo nel Paese. Ci siamo incarogniti e non sfruttiamo il potenziale. Per rialzare l'Italia proviamo ad amarla".

Continua a leggere su HuffPost