Oslo, ruba ambulanza e si lancia sui pedoni: diversi feriti


Terrore a Oslo dove un uomo armato ha rubato un'ambulanza e si è lanciato sulla folla travolgendo vari pedoni e anche un passeggino con due gemelli di sette mesi.

L'attacco è avvenuto in un quartiere residenziale nella parte nord della capitale norvegese. Secondo quanto comunicato dall’emittente locale Nrk, la polizia ha aperto il fuoco sparando sugli pneumatici dell’ambulanza, riuscendo a bloccare e arrestare l’individuo che è rimasto ferito in modo non grave.


Arrestata anche la complice

Dopo essersi data inizialmente alla fuga, è stata catturata anche la donna complice dell’autore del gesto, presente con lui sul veicolo rubato. La donna non ha opposto resistenza ed è ora accusata di possesso di arma da fuoco. Sull’ambulanza sono infatti stati ritrovati un fucile, una mitragliatrice e stupefacenti.



NTB Scanpix/Stian Lysberg Solum via REUTERS


I feriti

Le persone travolte - secondo quanto riportano i media locali citando fonti mediche e della polizia - sarebbero una coppia di persone anziane ed una donna che spingeva il passeggino. Dei due bambini coinvolti, uno sarebbe rimasto leggermente ferito mentre dell'altro non si conoscono le condizioni.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Terrorismo, 10 arresti nel teramano: c'è anche un Imam


Legami con l’estrema destra

Le forze dell’ordine norvegesi hanno fatto sapere che al momento non hanno “alcuna informazione sul fatto che l’incidente sia legato al terrorismo”, ma hanno precisato che “i due complici hanno legami con ambienti dell’estrema destra”. I poliziotti hanno poi precisato che l’uomo ha 32 anni e la donna 25, sono entrambi norvegesi e i loro nomi erano già noti alle autorità. A quanto si apprende, l’attentatore è un ex funzionario di polizia con precedenti penali di rapina a mano armata e violenza.

Nel marzo 2017 fu arrestato al termine di un lungo negoziato, e imprigionato per un mese, dopo essersi barricato in una abitazione ad Asker al termine di un inseguimento, scatenatosi per un mancato stop a un controllo. Nell'abitazione fu trovata una bomba antincendio. In passato era stato anche sottoposto a un programma di disintossicazione da stupefacenti e condannato diverse volte. Ha iniziato la formazione per operatore ambientale o sanitario. E' presente sui social, dove afferma di avere un figlio piccolo.


GUARDA ANCHE: Manchester: aggressione con coltello, un arresto per terrorismo