Ostia, Falconi: da settembre vietato sentirsi male in spiaggia

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 20 ago. (askanews) - Da settembre bagnini e addetti al salvataggio saranno presenti sulle spiagge libere del X Municipio soltanto il weekend. Questo è quanto ha previsto l'attuale amministrazione. È di oggi la notizia che l'ANAB, l'associazione nazionale assistenti bagnanti, ha scritto un appello a Municipio X e Roma Capitale per estendere il servizio infrasettimanale anche nel mese di settembre, dopo che già nel mese di agosto si era registrata una copertura solo al 60% dei bagnini presenti a fronte della reale necessità.

"Da medico, prima ancora che da candidato presidente e cittadino del Municipio X, mi associo all'appello dell'ANAB rivolto al Municipio e Comune per estendere il servizio infrasettimanale anche al mese di settembre", dichiara Mario Falconi.

Un bilancio pesante quello del litorale romano che conta nelle ultime settimane 6 vittime e numerosi malori dovuti anche all'ondata di caldo da record.

"Caldo record, carenza di defibrillatori e rimozione di postazioni di soccorso", denuncia il medico e candidato presidente per il centrosinistra. "Come si può pensare di tutelare la sicurezza con personale ridotto all'osso, spesso sottopagato e che oltre alle operazioni di salvataggio deve occuparsi anche della gestione logistica della spiaggia?".

"Da medico e cittadino sono indignato e seriamente preoccupato. Il Municipio X deve rivedere quanto prima il piano sicurezza delle spiagge libere e dare velocemente soluzioni concrete: con la sicurezza e la vita dei cittadini non si scherza", conclude Mario Falconi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli