Ostia, Pd: dietrofront M5S su murale giustificazioni patetiche

Sis

Roma, 24 lug. (askanews) - "Quella del murales realizzato e poi censurato alla stazione Lido Nord è una vicenda surreale. Il X Municipio, infine, ha cambiato idea, ma stupiscono le parole della presidente Giuliana Di Pillo. Siamo contenti che abbia almeno chiarito di non avere nessun pregiudizio rispetto ai volti cancellati, ma sorprende che rimandi a una presunta strumentalizzazione politica la palese censura avvenuta e che non abbia la minima intenzione di allontanare il capogruppo della sua maggioranza Antonio Di Giovanni, il quale ha dato seguito alla vergognosa cancellazione dei volti 'sgraditi' su richiesta di Casapound. Ad ogni modo, riteniamo insufficiente questa 'toppa' della presidente che, con molta difficoltà, sembra costretta a tenere il punto sulle decisioni prese da altri. Sinceramente ci aspettavamo più coraggio e lealtà: il ripristino dell'opera originaria e le dimissioni istantanee del capogruppo. Restiamo in attesa, perché c'è sempre tempo per le scelte giuste." Lo dichiarano in una nota il consigliere capitolino Pd Giovanni Zannola e il segretario Pd del X Municipio Flavio De Santis