Ostia, Si Mun.X: M5S Municipio e Comune non si chiariscano su Fb

Sis

Roma, 18 dic. (askanews) - "Che i social siano uno strumento utile siamo tutti d'accordo ma sul fatto che non possano sostituirsi ai luoghi istituzionali credo siamo tutti ugualmente d'accordo. Almeno speriamo. Succede che durante l'iter di approvazione del DUP 2020-2022, un periodo che va precisato precede e segue la campagna elettorale per le prossime elezioni amministrative, ci si accorge che il Municipio X, per l'ennesimo "disguido" in questo caso con la Ragioneria Generale, non riesce a presentare i progetti in tempo utile". Il racconto lo fa su Fb Marco Possanzini, segretario di Sinistra Italiana in X Municipio. "Dramma - descrive il segretario -. Scatta quindi il consigliere comunale, Film maker, Paolo Ferrara il quale per mettere una pezza è costretto a presentare una raffica di quasi 130 emendamenti al Dip per un volume di spesa di quasi una 60ina di milioni di euro. Una pezza che si rivelerà peggio del buco". Purtroppo il giorno dopo, continua Possanzini "durante l'iter di approvazione del Dup e degli emendamenti allo stesso, l'assenza in aula del consigliere Ferrara fa decadere gli emendamenti che sarebbero dovuti essere approvati dalla stessa maggioranza di cui Ferrara è parte. Gelo in sala. La presidente Di Pillo non smentisce e rilancia sulle incomprensioni fra Municipio e Ragioneria Generale, la stessa tecnica utilizzata quando per giustificare il palese e vergognoso ritardo relativo alla pubblicazione sull'Albo Pretorio della Ordinanza Stagionale Balneare si invocavano i "disguidi" con il Segretariato Generale". "Il Consigliere Ferrara - continua Possanzini - non smentisce la sua assenza e rilancia affermando che gli emendamenti al Dup possono essere presentati tutto l'anno. Purtroppo non funziona proprio così. Il progetto di Bilancio verrà ora sottoposto al parere dei Municipi e successivamente agli organi dell'Assemblea Capitolina, a partire dalla commissione competente, con la precisazione che durante l'iter d'Aula potranno essere proposti eventuali emendamenti dalla stessa Giunta e dai consiglieri comunali". "Sorgono spontanee alcune domande - continua Possanzini -. La prima, ma se come dice il consigliere comunale Paolo Ferrara gli emendamenti possono essere presentati in ogni momento dell'anno, perché tanta fretta nel presentarne 130 a raffica? Il Consigliere di maggioranza non si è presentato in Aula durante il voto degli emendamenti al Dup? Perchè questa assenza durante il voto che ha determinato la non ammissibilità degli emendamenti stessi? Perché altri consiglieri di maggioranza non hanno sottoscritto gli emendamenti relativi al Municipio X presentati da Ferrara? Sulla base di cosa il Municipio X dovrà esprimere un parere sul Dup vista la situazione?" Su queste ed altre domande, secondo Sinistra Italiana "è doveroso che la Giunta Di Pillo risponda ufficialmente nell'Aula Consiliare Massimo di Somma, l'Aula che rappresenta tutti i cittadini del Municipio X e non su Facebook come da prassi. Il sospetto è che, viste le importanti cifre in gioco, viste le promesse fatte urbi et orbi, visti i margini reali di fattibilità, soprattutto in vista della scadenza elettorale del 2021, si sia preferito con una astuzia evitare la prenatalizia bocciatura in aula degli emendamenti stessi così da evitare di dover dare spiegazioni e giustificazioni. Ad ogni modo, per fugare ogni dubbio o sospetto, attendiamo che la Giunta Di Pillo e il Consigliere Paolo Ferrara riferiscano in Aula su quanto accaduto durante l'iter di approvazione del Dup", conclude la nota.