Ostia, uomo cerca di far abortire la moglie incinta e la picchia: arrestato

·1 minuto per la lettura
Picchia la moglie e tenta di farla abortire a Ostia, arrestato
Picchia la moglie e tenta di farla abortire a Ostia, arrestato

Una brutale aggressione è accaduta a Ostia, in provincia di Roma, dove un uomo ha picchiato la moglie incinta al settimo mese di gravidanza con l’obiettivo di farla abortire. La vicenda non è però finita qui visto che l’uomo avrebbe anche tentato di fare delle brusche frenate e manovre azzardate a bordo dell’autovettura. La notizia è stata riportata da Il Messaggero.

Picchia la moglie incinta a Ostia, arrestato un 35enne

Un uomo di 35 anni è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di maltrattamenti. L’uomo avrebbe aggredito la donna con dei colpi al volto: l’episodio è accaduto il 28 agosto 2021. Marito e moglie erano in auto con i tre figli minori. Dopo quanto accaduto l’uomo ha lasciato tutti ed è fuggito via.

Picchia la moglie incinta a Ostia, altri dettagli

Nel frattempo la donna è stata medicata in ospedale a Ostia. Sul posto sono giunti anche i carabinieri che hanno aiutato la ragazza a parlare di quanto accaduto. Diverse le ferite inferte a pancia e gambe: la prognosi è di 30 giorni.

Picchia la moglie incinta a Ostia e tenta di farla abortire, arrestato

Per l’uomo è scattato un provvedimento di custodia cautelare. L’accusa è di tentata interruzione di gravidanza non consensuale, lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli